Gastronomia2019-07-29T15:12:02+00:00

COME GUSTARE AL MEGLIO LELE LUMACHE DE
LA LUMACA ZIBELLINA

I NOSTRI PRODOTTI

Le nostre lumache sono 100% italiane, allevate all’aperto seguendo il loro ciclo di vita naturale e sottoposte alle norme sanitarie e veterinarie italiane.
I prodotti surgelati e le confezioni sottovuoto sono a marchio CE per garantire massima qualità e professionalità.

Per prezzi e tempi di consegna

CONTATTACI

COME PREPARARE E CUCINARE
LE NOSTRE LUMACHE

Le lumache de La Lumaca Zibellina sono già spurgate (cioè con l’intestino pulito) e vive. Prima di procedere alla cottura è in ogni caso necessario lavarle per eliminare le impurità.
Mettere le lumache in uno scolapasta e sciacquare abbondantemente sotto l’acqua corrente fino a farle risvegliare, proseguire il lavaggio per qualche minuto. Questo è il momento di togliere eventuali lumache morte, si capisce sia dall’odore sia dal fatto che non escono dal guscio (come i frutti di mare).
Successivamente, mettere le lumache in una pentola capiente e lasciarle a bagno con acqua abbondante, un pugno di sale e mezzo bicchiere di aceto, muovendole spesso, per almeno 20 minuti. Con una schiumarola levare la “schiumetta” bianca che risale in superficie. Dopo questo passaggio risciacquare le lumache sotto l’acqua corrente dentro uno scolapasta. Ripetere l’operazione fino a quando la “schiumetta” non si formerà più o se ne formerà pochissima.

Mettere le lumache in acqua fredda con carota, sedano, una cipolla, una foglia di alloro, grani di pepe verde e un bel ciuffo di timo (oppure con gli odori che preferite). Far bollire per circa un’ora.
Una volta cotte, per le ricette che lo prevedono, estrarle dal guscio ed eliminare la parte scura corrispondente all’intestino. Alcune ricette, invece, prevedono la cottura senza che le lumache vengano estratte dal guscio. (Indipendentemente dalla ricetta, molti preferiscono togliere l’intestino in ogni caso, mentre le mangiano. Dipende dai gusti.)

A questo punto procedete in base alla ricetta da voi scelta.

INGREDIENTI (4 Persone, porzioni abbondanti):

  • 1kg di lumache precedentemente lavate e bollite
  • olio di oliva
  • 1 lt di salsa di pomodoro rustica

  • mezzo bicchiere di vino bianco

  • 2 scalogni
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo
  • rosmarino
  • peperoncino
  • sale q.b.

In un tegame di coccio far insaporire 4-5 cucchiai di olio con prezzemolo tritato, rosmarino, aglio e scalogno tagliato a pezzettini. Aggiungere le lumache, lasciare insaporire qualche minuto e sfumare con il mezzo bicchiere di vino bianco. Successivamente versare la salsa di pomodoro, aggiungendo il sale ed il peperoncino secondo i gusti. Cuocere per due ore e mezza/tre a fiamma bassa aggiungendo un filo d’acqua, quando necessario, per evitare che si asciughi troppo. A fine cottura spolverare con il prezzemolo. Servire con crostini di pane tostato.

(questa ricetta prevede che le lumache siano prima estratte e poi rimesse nel guscio)

INGREDIENTI (4 Persone):

  • 40/50 lumache precedentemente lavate, bollite e sgusciate
  • burro
  • scalogno
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale q.b.
  • 0,5 kg sale grosso (per creare il sottofondo)

Per questa ricetta bisogna scegliere le lumache più grandi, prevedendo circa una decina di lumache per ogni commensale. Fare una crema con burro, scalogno, prezzemolo, aglio e sale. Inserire prima una “ditata” di crema all’interno del guscio, poi la lumaca e richiudere la stessa sigillando con altro burro alle erbe. Riempire un quarto di tegame di coccio con del sale grosso, così da poterci adagiare sopra le lumache in modo che l’apertura rimanga verso l’alto. Infornare a 200° per 10′.